piume !
piume !
piume !
piume !

Vendite degli abiti di teatro e travestimenti ( camicie a jabot in pizzo, cappe, cappelli, parrucche e maschere di Venezia, gilet e pantaloni anziani) per tutto il pubblico, costumisti, matrimoni e spettacoli.

Scoprite sul nostro sitio Internet le nostre realizzazioni personali, disponibili anche su scorta a PARIS.

Sul nostro sitio, potete :

 


CONTACT : THEATRHALL

Telefone verso Francia : + 33.1.43.26.64.90 (dopo le 15 h)


HOME PAGE

N° IVA Intracomm. - SIRET - APE - RIB - Condizioni Generale di Vendita

 

 

teatral teatrall teatrale teatrales téâtral téâtrall téâtrale téâtrales teatrale théâtrall teatrale teatrale teatrale theatrall teatrale teatrale teatro hall teatro all teatrhall teatre hall
Piume di struzzo, piume di fagiano piume per decorazione o cappelli.
Una piuma è, dagli uccelli, un'appendice tégumentaire complesso costituito di cheratina che ricupera la quasi-totalità del corpo. La piuma è un elemento caratteristico della classe degli uccelli. Come i peli, le squame, le unghie, gli artigli, gli zoccoli, i denti, le piume sono dei phanères.
L'insieme delle piume, generalmente parecchie migliaia, forma il piumaggio di cui la funzione è di proteggere il corpo dell'uccello del mezzo ambientale, particolarmente contro l'acqua ed il freddo, e di permettere il volo (vedere la sezione Funzione).

La struttura di una piuma dettagliata.Una piuma si costituisce di un asse centrale, cavo alla sua base, il calamus che nasce in un follicolo dell'epidermide, e pieno nella sua parte principale, il rachis. Il rachis porta delle barbe, inserite in due serie di parte e di altro dell'asse in un solo piano, ed ingarbugliate per i barbules perpendicolari muniti degli innumerevoli uncini minuscoli.
Si distingue parecchi tipi di piume :
le piume utilizzate per il volo: rémiges (piume degli ali) e rectrices, piume caudali chiamate tanto penne),
i piume tectrices o piume di coperta,
la peluria, formata di piume leggere di cui le barbe non sono intricate.

Il volo degli uccelli è stato compreso paradossalmente meglio man mano che l'uomo ha cercato di imitare costruendoli degli aerei. Secondo il tipo di volo specifico ad ogni categoria di uccello le piume degli ali e della coda avranno una forma ed un funzionamento differente.
Gli uccelli al volo molto veloce, per ex. la rondine, hanno degli ali corti alle estremità molto fini e puntate verso la parte posteriore a forma di roncola, freccia importante dei cacciatori.
Gli ali degli uccelli che effettuano dei voli planati a grande velocità (albatro) hanno un allungamento importante (alianti).
Certi uccelli coniugano il volo planato ed il volo in picchiata quando osservano di accesso il paesaggio alla ricerca di una preda poi fondano su lei. La loro ala è di accesso interamente spiegato poi si ripiega poi per offrire un'inferiore resistenza.
I matti di Bassan che immerge a parecchi metri di profondità nell'acqua per pescare allungano anche i loro ali lungo il corpo.
Le aquile ed i condor al volo planati lenti hanno in estremità dei loro ali alcune piume scostate come le dita della mano che permettono di approfittare della portanza creata dal turbine, ailerette o winglet. Inoltre, hanno sul bordo di attacco dei loro ali, alcune piume che ripiegano sull'extrados lo scolo di aria che tende a scollarsi in volo molto lento a grande incidenza, becco contro il décrochage, slat in inglese.
Certi uccelli migratori rubano in triangolo, ciascuno che approfitta del turbine creato dall'animale che lo precede, l'animale posto in testa che viene a riposarsi regolarmente in coda, come al pallavolo.
Certi uccelli si dirigono lontano con l'aiuto del loro becco piatto situato in testa al corpo, piano anatra, e hanno di conseguenza dei piume rectrices di molto deboli dimensioni.
La scoperta di dinosauri a piume incapaci di rubare ha succité delle numerose ipotesi sulla funzione primitiva delle piume, i più vraissemblable sono quella di isolante termico.


La principale utilizzazione delle piume è quella della peluria per fabbricare dei vestiti isolanti (giacca a vento, doudoune...) così come dei sacchi a pelo, piumini, guanciali, codini... Più rinomato è la peluria dell'eider che è all'origine del parola piumino. Alla peluria è fatta concorrenza molto dalle fibre sintetiche.
Le grandi piume colorate di certi uccelli (struzzo, casoar...) servono di elementi di decorazione nel vestito e l'abito di scena così come per i cappelli e la pettinatura.
Segnaliamo anche l'uso vecchio delle piume di oche come strumento di scrittura.
Ed infine, piume e pelurie costituiscono uno dei materiali di base della fabbricazione delle mosche utilizzate dai pescatori alla mosca. La prima traccia scritta che si abbia di questa utilizzazione si trova in una descrizione di Claudius Aelianus all'IIe secolo.

LE PIUME
secondo "La Piuma A Scusare" di Stéphane

La storia dell'albero a Piume
Un giorno mentre si divertivano Max-max e tutta la compagnia, le albero-a-piume incontrarono un uomo che si chiamava Terrore dei terrori. Terrore dei terrori dice all'albero": hai dato a max-max la piuma a scusare, la volevo. Vai a pagarmelo." Terrore dei terrori pronunciò una formula magica, poi l'albero si ritrovò sulla terra tutto spiumata!... Era così triste che si lasciava morire. Ma un uomo che si chiamava Pierre lo vive. Dice":


20170228 - 16:22:24 date de derniere mise à jour